IL PREMIO

Il PREMIO ARSCIENTIA 2012-13 è una competizione tra persone che elaborano idee innovative ed offre a tutti i partecipanti occasioni di formazione, opportunità di contatti professionali ed incontri di divulgazione.

IL PREMIO ARSCIENTIA 2012-2013 VUOLE
CHI PUÒ PARTECIPARE

Soggetti di ogni età, con brillanti idee a contenuto innovativo. Il concorso si divide in due sezioni distinte: Under18 e Over18.

COME

Per partecipare è necessario elaborare un’idea innovativa, in qualsiasi campo e indipendentemente dal suo stadio di sviluppo, purché frutto di lavoro originale, rispettando i Temi del concorso. Per idea innovativa s’intende quella che apporta caratteristiche di novità al prodotto, al processo, nell’organizzazione o nel rapporto con il mercato rispetto allo stato delle tecnologie o delle conoscenze esistenti e che rappresenta una valorizzazione economica di saperi e competenze.

VINCITORI PREMIO ARSCIENTIA 2012-13

 

MULTIDYN
Ridurre il numero di cavie animali per i test scientifici è un annoso problema della società moderna. Una promettente  soluzione  è data dai modelli  in-vitro di tessuti/organi. Sebbene il  gold standard attuale sia rappresentato da colture 2D statiche, esse sono soltanto una grossolana approssimazione della realtà in-vivo (3D dinamica). A tal proposito, il  gruppo  di  bioingegneria diretto dalla Prof.ssa Arti Ahluwalia presso il Centro “E. Piaggio” dell’Università di Pisa è da anni impegnato nella ricerca di tecnologie innovative per la realizzazione di modelli in-vitro fisio-patologicamente rilevanti. Tra i sistemi sviluppati, MultiDyn consente di implementare e monitorare in real-time modelli 3D multi-organo. Inoltre, il suo design compatibile con molti dei protocolli sperimentali ad oggi  consolidati, facilita il passaggio a modelli  in-vitro più simili alla realtà in-vivo.

 

DIGITAL FOR A NEW INTERCULTURAL DIALOGUE
Il progetto è finalizzato alla realizzazione del primo ebook per l’insegnamento dell’arabo, compatibile con tutti i formati e gli e-reader presenti sul mercato. Inoltre, attraverso i vantaggi  dell’ebook (immediatezza, eco-sostenibilità, costi contenuti e trasportabilità),  il progetto intende  promuovere lo scambio tra le culture nel Mediterraneo. Per le complessità tecniche – font arabi e latini, diversi orientamenti della scrittura, testi bilingui – e per la qualità del metodo di insegnamento, l’ebook prodotto sarà sviluppato a partire dal libro di testo utilizzato dalla scuola di lingue Ahlan-World. Il risultato finale si inserirà nel progetto exLibris – Digital Orient Express (exlibris-books.com): start-up per lo sviluppo del primo e-bookstore interamente dedicato al Mediterraneo e al Medio Oriente.

 

NONNACHEF
Il progetto si propone di salvare le tradizioni gastronomiche veneziane, rinsaldare il passaggio generazionale, trasmettere e diffondere anche nel tempo la cultura del cibo attraverso la modernità delle nuove tecnologie. Il progetto è rivolto alle nonne veneziane dai 60 anni in su che abbiano una ricetta o un piatto della tradizione da preparare e presentare e ai loro nipoti con capacita’ tecnologiche e la voglia di imparare. Sarà lanciata la ricerca di nonne appassionate di cucina che siano disposte a farsi riprendere dai loro nipoti con smartphone o videocamere mentre nella cucina di casa preparano il loro piatto della tradizione. I video saranno caricati su un portale web e votati via internet. I dieci piu votati in rete saranno scelti per essere preparati in altrettante serate-evento. Tutte le ricette/video pervenute saranno raccolte in un libro/dvd.

 

ZOLLA
Zolla è un modello per la rigenerazione di spazi ed edifici abbandonati a partire dalla biodiversità, per costruire comunità a partire dalla capacità di produrre e trasformare cibo biologico: . è una porzione di suolo fertile per rendere accessibile a tutti il cibo genuino; . è uno spazio per l’educazione alla sostenibilità, al km 0, alla salute, alla rigenerazione urbana. Al suo interno, in maniera integrata e sinergica, si producono frutta ed ortaggi, si praticano apicoltura, itticoltura e l’allevamento di animali da cortile. E’ luogo di aggregazione, ospita spazi per la trasformazione, la distribuzione e la vendita, un juice bar, spazi per il co-working, un’officina per costruire, ricostruire e mantenere a km 0. Zolla è aggregabile, scalabile e riproducibile; in sinergia con i saperi del territorio.

 


Fatal error: Class 'FrmEntriesController' not found in /web/htdocs/www.arscientia.eu/home/wp-content/themes/arscientia-wp/concorso-page.php on line 38